La città europea più accessibile per disabili del 2024

tempo di lettura: 5 minuti

Cos’è l’Access City Award o Premio Europeo per le città accessibili

La Commissione Europea ogni anno assegna un premio a 3 città europee per l’impegno nel rendere il suolo cittadino accessibile per disabili e anziani sotto diversi punti di vista.

L’obiettivo di questa premiazione è quello di creare un Europa senza barriere, per permettere anche a chi ha delle difficoltà motorie, visive, uditive o intellettive di muoversi con facilità e in maniera dignitosa sul suolo cittadino.

Per partecipare alla selezione e alla premiazione le città accessibili devono avere una popolazione con più di 150.000 abitanti. Devono, inoltre, far pervenire la candidatura entro l’inizio del mese di settembre di ogni anno. La premiazione, invece, avviene in occasione della Giornata europea delle persone con disabilità, e cioè il 3 dicembre, al Forum Europeo della disabilità.

Quali sono le città europee più accessibili per i disabili del 2024

Nel 2024 la medaglia d’oro per la città europea più accessibile per disabili è andata a San Cristobal de la Laguna, che si trova sull’isola di Tenerife.

In seconda posizione c’è Łódź, in Polonia.

un particolare viale della città di Lodz, in Polonia, la seconda classificata tra le città europee più accessibili per disabili del 2024
Particolare di un viale nella città di Lodz, la seconda classificata. Foto di rozentuzjazmowany photography su Unsplash

Saint-Quentin, che si trova in Francia, si è aggiudicata la medaglia di bronzo come città più accessibile per disabili del 2024.

città accessibili per disabili: Saint-Quentin in Francia
la bellissima città di Saint-Quentin in Francia, la terza classificata tra le città europee più accessibili del 2024. Foto di Matt Hardy da Pexels.

Anche se non sono riuscite a conquistare il podio, altre due città hanno ricevuto delle menzioni speciali per le loro iniziative accessibili. Queste sono Tubinga (Germania) e la contea di South Dublin (Irlanda).

Perché San Cristobal de la Laguna è la città europea più accessibile del 2024

Ci sono davvero molti motivi per cui La Laguna è considerata la città europea più accessibile del 2024 per un cittadino disabile. Qui sotto elenco alcuni dei motivi più importanti.

Innanzitutto, è stata fondamentale l’iniziativa di adottare una dichiarazione istituzionale per la difesa dei diritti delle persone con disabilità per promuovere azioni positive in questo ambito. Inoltre, la Laguna ha creato un consiglio per i disabili e un difensore civico per le persone con disabilità.

Il Consiglio per la Disabilità coinvolge direttamente le persone con disabilità nel processo decisionale attraverso il loro lavoro consultivo. Il Difensore civico, invece, fornisce consulenza indipendente al Consiglio Comunale, promuovendo le iniziative di accessibilità della città in collaborazione con il Consiglio.

Iniziative che riguardano la mobilità

  • Nella città di San Cristobal de la Laguna (altrimenti chiamata La Laguna dai suoi abitanti) esiste un tram che consiste in due linee (linea 1 e linea 2). Il tram connette due tra le maggiori città presenti a Tenerife: La Laguna e Santa Cruz de Tenerife. È un mezzo facile da utilizzare ed è il più veloce per muoversi da una città all’altra. Tutte le fermate sono completamente accessibili alle persone con disabilità e questo tram è considerato uno tra i mezzi di trasporto più accessibili di tutta la Spagna.
città accessibili per disabili, un tram cittadino accessibile con delle persone in strada
Foto di Rasheeque Ahnaf (Piash) da Pexels
  • Anche la rete di bus de la Laguna è all’avanguardia in termini di accessibilità, infatti il 92% dei bus presenti in città è considerato accessibile, mentre per quanto riguarda i bus interurbani, il 70% di questi mezzi è considerato accessibile.
  • A La Laguna si contano ben 9 taxi adibiti al trasporto di persone con disabilità.
città accessibile per disabili: i taxi accessibili
Foto di Rodolfo Clix da Pexels

Iniziative che riguardano l’inclusione culturale e ludica

  • Il comune di la Laguna ha investito in nuove tecnologie rivolte all’inclusività delle persone sorde o con diversità dello spettro uditivo. Una tra queste è l’utilizzo di Sensitive Backpack, ossia dei dispositivi da indossare a mo’ di zaino che riproducono sotto forma di vibrazione qualunque emissione di suono.
    In questo modo chi non può sentire o sente poco, può assistere a spettacoli musicali percependo delle vibrazioni al posto del suono.
  • La Laguna ha anche sviluppato dei piani di rifacimento delle strutture pubbliche come teatri, biblioteche, musei, edifici religiosi o edifici storici in modo che siano accessibili.
  • Anche i complessi o i poli sportivi, come per esempio le piscine, le palestre pubbliche o i campi da gioco, sono stati progettati secondo un piano di accessibilità.
  • Sono stati creati dei percorsi ricreativi legati al mondo musicale per le persone con disabilità intellettuali, così come esposizioni artistiche di opere create da persone disabili.
  • La Laguna organizza visite guidate e percorsi costruiti ad hoc per persone con disabilità e difficoltà nella deambulazione. Alcune di queste includono l’osservazione delle balene.

Conclusione

Insomma, i motivi per cui San Cristobal de la Laguna è la migliore meta europea per un cittadino disabile sono davvero tanti.

Perché allora non progettare un viaggio in questo luogo meraviglioso che ha deciso di dare spazio e ascolto anche a chi spesso (e purtroppo) si trova ad avere meno opportunità?

Spero che questa cittadina servi da esempio a molte altre e che la comunità internazionale si mobiliti per creare un Europa senza barriere. Tutti dovrebbero avere l’opportunità di muoversi, viaggiare, scoprire il mondo. Quindi non attendere altro tempo e prenota una vacanza a San Cristobal de la Laguna, al nord di di Tenerife!

Se questo articolo ti è piaciuto segui il mio blog. Presto pubblicherò un articolo per scoprire insieme i luoghi più belli di San Cristobal de la Laguna. Intanto, puoi visitare la sezione del blog “Vivere a Tenerife“!

Articoli simili

Rispondi