|  |  |  | 

Cosa vedere a Palermo

tempo di lettura: 5 minuti

La regola numero uno per iniziare il vostro soggiorno con il piede giusto a Palermo è non usare la macchina. Il centro di Palermo, infatti, prevede una zona a traffico limitato (ZTL) che impedisce la libera circolazione delle auto. Inoltre, per la ricchezza di viuzze e per la sua conformazione Palermo si presta ad essere girata a piedi, o al più, in bici o col monopattino elettrico. Dopo questa importante introduzione possiamo finalmente scoprire insieme cosa vedere a Palermo!

Duomo di Palermo

Dal 2015 questa cattedrale fa parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO ed è, come è facile dedurre dal nome, la Chiesa principale della città.
Ci è stata raccontata una leggenda che fa da sfondo a questo bellissimo monumento. Si dice che i due architetti delle cattedrali di Monreale e Palermo fossero fratelli, e che una volta vista la cattedrale di Palermo dall’esterno, colpito da tanta bellezza e per invidia l’architetto di Monreale si sia tolto la vita.

cosa vedere a Palermo: il duomo di Palermo dalla facciata esterna
Cosa vedere a Palermo: il Duomo di Palermo

Palazzo dei Normanni

Il Palazzo dei Normanni è un’istituzione. Non si può andare a Palermo senza visitarlo.
Le principali sezioni di cui si compone sono le Stanze Reali, i Giardini Reali e la Cappella Palatina.

cosa vedere a Palermo: un dettaglio della meravigliosa Cappella Palatina che si trova all'interno del Palazzo dei Normanni.
Cosa vedere a Palermo: La Cappella Palatina all’interno del Palazzo dei Normanni

L’ingresso al Palazzo costa circa 15 euro e spesso con un prezzo di poco maggiorato è possibile fare visita anche a delle mostre temporanee.

cosa vedere a Palermo: i giardini reali all'interno del palazzo dei normanni. Un angolo di pace e relax nel caos di Palermo in cui rilassarsi leggendo un libro.
Un esemplare di fico e un pino convivono nei giardini reali del Palazzo dei Normanni

Teatro Massimo

Il Teatro Massimo è un altro importante luogo culturale della città di Palermo. Si può visitare tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30 (ultimo ingresso previsto alle 16.50) e si può decidere di effettuare una visita guidata. Inoltre, cosa purtroppo non scontata, la visita è accessibile. L’ingresso è a pagamento (12 euro), ma sono previste delle riduzioni importanti per gli under 26 e per i gruppi (oltre le 20 persone).
Per ulteriori dettagli e approfondimenti, visita il sito ufficiale.

I Quattro Canti

La piazza de I Quattro Canti (altrimenti detta Piazza Villena, Ottagono del Sole o Teatro del Sole) suddivide il centro storico di Palermo in 4 quartieri: Albergheria, Seralcadio (dove si trova anche il mercato del Capo), La Loggia, Kalsa.
Il nome di questa piazza non ha nulla a che vedere con i canti della Divina Commedia di Dante, ma io, da inguaribile romantica passeggiando per i Canti ho voluto immaginare Palermo come i capitoli di una commedia fatti città. E mi muovevo camminando a suon di poesia, ammirando la bellezza di una città, che poi a ben vedere, è stata anch’essa culla di poesia. Federico II, infatti, lo stesso che ha dato il via alla costruzione di Castello Ursino a Catania, ha reso Palermo una delle più importanti città intellettuali, favorendo lo sviluppo della poesia provenzale.

Mercati di Palermo

Se c’è una cosa che a Palermo non devi perderti, questi sono i mercati. Qui puoi osservare la vita quotidiana, il folklore e la vera anima della città di Palermo.
I principali, che ti consiglio di visitare sono il Mercato del Capo e il Mercato di Ballarò. Un terzo importante e storico mercato è quello della Vucciria, che è meno esteso rispetto agli altri due.

Foto di Efrem Efre

Ballarò

Il Mercato di Ballarò si trova in piazza Ballarò, ma si estende anche attorno a questa. Troverai tantissima frutta, pesce, primizie siciliane e non solo. Qui, sarai travolto dalle cosiddette abbanniate, ossia le urla dei venditori che cercano di accaparrarsi i clienti, per vendere i loro prodotti.
È accessibile tutti i giorni dalle 7 alle 19, ma io ti consiglio di visitarlo la mattina.

Mercato del Capo

Il Mercato del Capo si trova nel quartiere Seralcadio, e storicamente è stato un mercato che vendeva principalmente carne, ma oggi potrai trovare di tutto. In particolare, potrai assaggiare specialità palermitane come lo “sfincione”, il pane con la milza, ecc.
Il mercato è aperto tutti i giorni dalle 7 di mattina fino a tarda serata. Mentre la domenica e il mercoledì è possibile visitarlo solo durante la mattina.

La Vucciria

La Vucciria si trova lungo la via Argenteria ed è un mercato dove si trova di tutto, anche articoli vintage, oltre a carne, pesce, frutta, ecc. Piccola curiosità derivante dal nome: la Vucciria deve il suo nome al termine francese Boucherie ossia macelleria. In passato, infatti, il mercato era dedicato soprattutto alla vendita della carne.

Chiesa di San Cataldo

Ci sono innumerevoli chiese che potrai visitare nella città di Palermo, ma questa mi ha colpito per la sua particolare forma, che anche a una certa distanza, non passa sicuramente inosservata.
La Chiesa si trova in Piazza Bellini, accanto alla più grande Chiesa della Martorana. Le tre cupole che la sovrastano sono di colore rosso vivo, quasi tendente al rosa, un colore abbastanza inusuale nell’architettura ecclesiastica. Un’indubbia testimonianza dell’influenza araba in Sicilia.

Cosa vedere a Palermo: la Chiesa di San Cataldo

Dove dormire a Palermo

A Palermo abbiamo alloggiato in un Bed & Breakfast, non molto lontano dal mercato della Vucciria. Eravamo in pieno centro, e questo ci ha permesso di girare la città a piedi e in grande comodità.
Il Bed & Breakfast dispone di tutto l’indispensabile, ma va anche oltre, offrendo gratuitamente bevande nel frigo-bar presente nella camera o bagnoschiuma e shampoo in formato monouso. La camera dispone anche di televisione e di servizi di streaming on demand. Inoltre, in un locale al secondo piano si può fare colazione a buffet, il quale dispone di uova sode, affettati, croissant, caffè e altro.
Last but not least, l’accoglienza e la disponibilità della proprietaria che ci ha fornito curiosità, informazioni e consigli davvero utili per sfruttare al meglio la nostra ultima giornata a Palermo.

Conclusione

Il nostro viaggio a Palermo finisce qui e con lui anche la nostra settimana in Sicilia. Ma abbiamo già prenotato dei nuovi biglietti per visitare la Sicilia, questa volta sulla costa orientale dell’isola.

E il tuo viaggio in Sicilia, quando inizia? Se vuoi, qui trovi le risposte alle domande più frequenti su un viaggio in Sicilia. Buon viaggio su quest’isola meravigliosa!

Articoli simili

Rispondi